Abstract

Il sito di Fizza Ona, oggetto di questa nota, è localizzato a ovest dell’abitato di Olbia e rappresenta una buona opportunità per effettuare osservazioni su morfostrutture localizzate in prossimità del contatto fra differenti intrusioni di composizione monzogranitica e leucogranitica. Si tratta di un orizzonte ricco di inclusi microgranitici dispersi nell’incassante granitico, costantemente circondati da una sottile corona verdastra di tipo granofirico. Il contesto geomorfologico su cui si sviluppano le morfostrutture osservate è legato ai fenomeni di sollevamento recente che hanno favorito lo sviluppo di profonde valli e la ridefinizione della superficie erosionale post-ercinica che insiste nell’area geograficamente nota come «Salti di Buddusò». Il reticolo idrografico è strettamente connesso con le strutture dell’area investigata. La parte superiore di questo plateau indica un forte denudamento dei blocchi che costituiscono il basamento sardo avvenuto alla fine dell’orogenesi ercinica (penepiano post-ercinico) e ridefinito successivamente durante le fasi tettoniche Oligo-Mioceniche.

You do not currently have access to this article.